1992 - 1993

Alla fine del 1992 Luca torna a dedicarsi principalmente alla carrozzeria paterna, diversificando però l’attività: infatti comincia a lavorare anche su vetture da competizione, principalmente da rally.

Qui modifica e ripara bolidi, molti dei quali erano i suoi sogni di bambino. La grande passione per la velocità lo porta ad avere sempre voglia di progettare e modificare veicoli per renderli il più possibile vicini alle sue idee. Così costruisce, nei pochi ritagli di tempo libero, una special su base Ducati.